giovedì, Agosto 22

Gare d’appalto per l’elettricità in Albania

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Le politiche del governo di Tirana tornano a puntare l’attenzione sul programma di diversificazione economica.  L’Operatore del sistema di distribuzione di energia elettrica in Albania (Osshe) ha bandito una gara per l’importazione che dovrebbe garantire la fornitura del paese per dicembre, mese che rappresenta anche il picco dei consumi che oscillano mediamente a circa 600 mila Mwh. Secondo il portale albanese di economia, “Monitor.al”, che cita fonti Osshe, circa 150 mila Mwh dovrebbero essere ottenuti dall’azienda di produzione di energia elettrica Kesh, che a causa della crisi idrica che ha colpito il paese dallo scorso giugno, continua a produrre in quantità limitate. Un’altra quanta di circa 130 mila Mwh, l’Osshe l’ha già garantito dallo scorso mese di settembre. Per la restante quantità di energia, Osshe dovrebbe spendere, stando agli attuali prezzi sulle borse di energia, circa 31 milioni di euro, un ammontare che comunque l’azienda dovrebbe negoziare poi con le società che parteciperanno alla gara. Una prolungata crisi del settore dell’energia elettrica in Albania, basato interamente sulle fonti idriche, viene vista quale un pericolo per lo sviluppo del paese. Considerate le problematiche, le prospettive energetiche albanesi puntano alla diversificazione, in particolare, importante è la progettualità del governo nell’incentivare il fotovoltaico. L’attualità albanese è molto importante per il settore energetico, offre grandi spazi per l’esportazione nel Paese di know-how di macchinari elettromeccanici per la produzione di energia e apparecchiature elettriche e di software per la gestione degli impianti, settori questi di assoluta eccellenza del “made in Italy”. Determinante in questo senso appare essere l’impegno del governo albanese ad assicurare al settore condizioni di certezza e stabilità, elementi imprescindibili per lo sviluppo dello stesso e la presenza di investitori stranieri. Fino a pochi anni fa era piuttosto raro vedere dei pannelli solari sopra i tetti delle case albanesi, adesso invece sono notevolmente più frequenti tanto da venire impiegati anche in edifici di funzione pubblica, quali alberghi e addirittura scuole.

Commento  e dati valutati dall’analista IREPI Domenico Letizia

Share.

About Author

Avatar

Rispondi