venerdì, Marzo 22

Malta

Malta, ufficialmente Repubblica di Malta (in maltese Repubblikata’ Malta, in inglese Republic of Malta), è uno stato insulare dell’Europa meridionale, membro dell’Unione Europea. Il territorio della Repubblica di Malta è situato nel Mediterraneo, nel canale di Malta, tra la Sicilia e la Libia, e compreso nella regione fisica italiana, è composto da un arcipelago di 316 km² che comprende, oltre all’isola di Malta, l’isola con estensione territoriale maggiore, le isole di Gozo, Comino, Cominotto e Filfola. Lingue ufficiali sono il maltese e l’inglese. L’italiano, anch’esso ufficiale fino al 1934, quando fu soppresso dagli Inglesi, resta molto diffuso, compreso da circa il 66% dei maltesi. L’ingresso nell’Unione europea è avvenuto il 1º maggio 2004 e dal 1º gennaio 2008 ha adottato l’euro come moneta. Malta è inoltre membro del Commonwealth.

Superficie: 316kmq

Popolazione: 403,532

Capitale: Valletta

Ordinamento dello Stato: Repubblica Costituzionale parlamentare

Capo dello Stato: Presidente Marie-Louise Coleiro Preca

Potere Esecutivo: Governo

Potere legislativo: Parlamento (69 deputati)

Potere giudiziario: Corte Costituzionale – Corte d’Appello

Lingue ufficiali: Maltese e Inglese

Valuta: Euro

Religione principale: 98% cattolici

Comunità italiana: più di 2.000 persone

Malta è considerata dal fisco italiano un’“opportunità fiscale”, assieme a Monaco, Singapore e Svizzera. L’apertura di attività imprenditoriali a Malta può essere un’ottima strategia di mercato se consideriamo che i costi confrontati alla penisola italiana sono molto bassi. Per l’apertura di un’attività imprenditoriale che ha a che fare con:

– produzione e vendita di bevande e prodotti alimentari

– manifattura

– commercio all’ingrosso e al dettaglio

– costruzioni e immobiliare

– servizi professionali e commerciali

– servizi socio-assistenziali.

- finanziari

- assicurativi

- ITC

La politica di apertura dello scalo aeroportuale di Malta ha, nel corso degli anni, catturato l’attenzione di numerose compagnie aeree. Oltre ad Air Malta e Alitalia, anche le lowcostRyanAir, Easy Jet e Vueling offrono collegamenti diretti da Bari, Bergamo, Bologna, Catania, Milano Linate e Malpensa, Napoli, Pisa, Roma, Torino e Treviso-Venezia. Un regolare servizio di catamarano veloce unisce La Valletta alla Sicilia con cadenza giornaliera, mentre regolari servizi di collegamento marittimo per il trasporto di merci da e per l’Isola sono garantiti dalla Compagnia marittima Grimaldi. Malta, pur con le sue ridotte dimensioni si conferma come una delle economie più dinamiche dell’Unione Europea ed uno dei pochissimi Paesi dell’Eurozona a registrare una crescita costante nell’ultimo decennio. Al dicembre 2014 gli IDE a Malta in termini di stock sono stati pari a 141,9 miliardi di euro (di cui 392,13 milioni di euro provenienti dall’Italia), il 6,1 % in più rispetto al 2013, di questi il 98% derivavano da attività finanziarie e assicurative.Per quanto riguarda il flusso degli investimenti diretti esteri, nel 2014 è stato rilevato un incremento di circa 7 miliardi, rispetto a quello registrato nel 2013 che era pari a 7,4 miliardi. Il flusso di investimenti italiani verso Malta ha registrato un incremento di circa 6,71 milioni di euro. Sempre nel 2014 lo stock degli IDE maltesi all’estero sono stati pari a 36,6 miliardi (+ 5% in più rispetto al 2013), di cui 20,82 milioni diretti in Italia. Le voci principali degli investimenti hanno riguardato le attività finanziarie e assicurative. Per quanto riguarda il flusso degli investimenti maltesi all’estero nel 2014 è stato registrato un aumento di circa 1,8 miliardi, rispetto all’incremento registrato nel 2013 di circa 2 miliardi.


Articoli su