domenica, Dicembre 15

Diritti umani e presidenza italiana OSCE

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Domani martedì 19 dicembre (ore 13.00-14.00) la Federazione Italiana Diritti Umani – Comitato Italiano Helsinki terrà nella Sala Stampa della Camera dei Deputati una conferenza stampa sul tema “Dagli Accordi di Helsinki all’attuale scenario internazionale: un nuovo approccio federativo ai diritti umani”. L’incontro, che sarà aperto dall’on. Roberto Rampi della Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera dei Deputati, ha luogo mentre l’Italia si appresta ad assumere (dal 1° gennaio) la presidenza annuale della OSCE – l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.
«La OSCE – ricorda Antonio Stango, presidente della FIDU – nacque proprio da quegli Accordi di Helsinki che nel 1975 segnarono una storica svolta nei rapporti “Est-Ovest” impegnando gli Stati parte al rispetto effettivo dei diritti umani come condizione essenziale per il miglioramento delle relazioni internazionali. La presidenza annuale di questa Organizzazione, in un particolare momento di crisi europea e mondiale, è una grande sfida per l’Italia, che ha tutta la capacità per
rispondervi. Il nostro auspicio è che l’attenzione ai diritti umani sia una delle priorità della presidenza italiana, anche stabilendo una più efficace collaborazione fra istituzioni nazionali e sovranazionali e associazioni della società civile». Fra gli altri relatori l’ambasciatore ONU Sergio Piazzi, segretario generale dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, il ministro plenipotenziario Fabrizio Petri, presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, l’on. Elisabetta Zamparutti, membro del Comitato per la Prevenzione della Tortura del Consiglio d’Europa e tesoriera di Nessuno tocchi Caino, ed Eleonora Mongelli, vicepresidente e responsabile per la FIDU della campagna “Save Ahmad”.

Share.

About Author

Avatar

Rispondi