venerdì, luglio 20

L’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio” di Tirana e i rapporti accademici con l’Italia

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Durante i lavori del Tirana Business Matching, un incontro organizzato per la prima volta in Albania dalla Camera di Commercio e dell’Industria, per trasformare la capitale, nella metropoli del business internazionale, Domenico Letizia analista IREPI e Responsabile della Comunicazione della società Italian Network, ha intervistato il professore Giovanni Lagioia, Preside della Facoltà di Economia dell’ Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio”. L´Università Cattolica è tra i primi istituti privati universitari in Albania, iniziato col primo anno accademico 2004-2005, e ha visto le prime convenzioni tra Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana e altre istituzioni italiane tra cui: Università degli Studi di Bari, Università degli Studi Tor Vergata – Roma, l’Università degli Studi di Milano. Nel 2006 sono seguiti ulteriori rapporti con l’Università degli Studi di Bologna e di Palermo. Con questi accordi, i partner italiani hanno supportato l’avvio della nuova Università, trasferendo il loro know how ormai consolidato e permettendo così la nascita di un nuovo polo di formazione universitaria in un Paese in profonda transizione. Le convenzioni hanno previsto il rilascio di titoli di studio riconosciuti da entrambi gli Atenei coinvolti, cosa che si è già verificata con i primi diplomi delle lauree triennali nei corsi di Studio di Economia, Scienza Politica, Scienze Infermieristiche, Fisioterapia e nei corsi magistrali di Medicina, Odontoiatria e Farmacia. Riportiamo l’intervista di Domenico Letizia al Preside Lagioia, soffermando l’attenzione sulla collaborazione tra l’Università italiana e quella albanese e le opportunità per la comunità internazionale degli studenti di studiare in Albania.

Di seguito l’intervista:

(Video Maker Massimo De Trizio)

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply