martedì, giugno 19

Lobby e media: l’attualità del capitalismo informazionale

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Comprendere il variegato mondo dietro la contemporaneità del fenomeno del lobbying unicamente attraverso una chiave di lettura negativa non consente di inquadrare correttamente la questione del ruolo che i gruppi di pressione svolgono, e sono chiamati a svolgere, nei moderni sistemi democratici, per l’efficienza ed efficacia degli stessi processi decisionali pubblici e non permette, d’altronde, di collocarli correttamente quali manifestazione, fisiologica seppure non priva di rischi, dello stesso pluralismo sociale, insomma, come rappresentazione stessa del concetto di partecipazione democratica. Negli Stati Uniti, le lobby rappresentano uno strumento attraverso cui verificare l’effettivo conseguimento dell’obiettivo prefissato dal mandante in capo al lobbista; in Europa, invece, il termine lobbying fa spesso rima con la parola corruzione.

L’attualità del fenomeno del lobbismo pone al centro dell’analisi l’azione dei media e dei social media.

«La comunicazione è l’unico elemento in grado di influenzare o cambiare una prospettiva, una percezione; pertanto il processo del lobbying è un processo comunicativo», scriveva L.W.Milbrath.

Nell’ambito dei public affairs, la diffusione del messaggio deve seguire nuove regole, e i professionisti del lobbying sono chiamati a conoscere e governare le diverse tecniche di storytelling attraverso i social media. La comunicazione ha assunto un ruolo sempre più centrale e di rilievo strategico nelle relazioni pubbliche ed internazionali. È attraverso le relazioni con i media e le attività di lobbying istituzionale che oggi si raggiungono obiettivi di successo nelle istituzioni, nell’attività politica, nelle imprese, in Europa e negli organismi internazionali. Per leggere l’analisi di Domenico Letizia, presidente dell’Istituto di Ricerca di Economia e Politica Internazionale (Irepi), su lobby e comunicazione pubblicata per la rivista online ElectoMag, cliccare al link successivo:

 LOBBY E MEDIA: L’ATTUALITÀ DEL CAPITALISMO INFORMAZIONALE

 

Share.

About Author

Leave A Reply