venerdì, luglio 20

La Moldova e la “Settimana della cucina Italiana nel mondo”

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il 20 novembre si è svolta la serata di apertura della “Settimana della cucina Italiana nel mondo” che è terminata il 26 novembre. In Moldova, la seconda edizione si è svolta presso il Radisson Blu Hotel di Chisinau, a cui hanno partecipato importanti ospiti sia della Repubblica di Moldova che dall’Italia. La serata di gala è stata organizzata, con il sostegno dell’Ambasciata Italiana a Chisinau, dalla CCIM (Camera di Commercio Italo-Moldava) con i prodotti offerti ed elaborati dall’associazione Picenia il cui presidente è il Console Onorario della Repubblica Moldova in Italia, per la circoscrizione Marche Abruzzo, Roberto Galanti, nonché consigliere della Camera di Commercio Italo-Moldava. La serata è stata aperta dal Segretario Generale della Camera di Commercio Italo-Moldava, la dottoressa Eleonora Pripa. Fino al 26 novembre, nel mondo intero si sono tenuti numerosi eventi, concorsi, convegni, degustazioni e mostre con la partecipazione di milioni di persone desiderose di conoscere il vero gusto italiano. Durante l’evento in Moldova, gli invitati presenti hanno potuto assaggiare salsicce, formaggi, taralli, prosciutto e tartufi, bere del buon vino e dell’ottimo prosecco. Prodotto molto apprezzato è stato la Birra Agricola, che è decisamente superiore a quella biologica, perchè il 90% degli ingredienti vengono prodotti dalla stessa azienda. Ai lavori ha partecipato anche Luigi Caruso dell’Info Point della Camera di Commercio Italo Moldova di Barletta.

“Siamo venuti qui, in questo momento particolare, perché abbiamo voluto portare il senso di amicizia dell’Italia con la Moldova”

ha ribadito Roberto Galanti, presidente di Picenia e Console Onorario di Ascoli Piceno per la Circoscrizione Consolare della Repubblica di Moldova nelle regioni Abruzzo e Marche.

Il Console Onorario in Italia Roberto Galanti aveva già incontrato il Presidente della Repubblica di Moldava, Igor Dodon, insieme con gli altri consoli onorari (Galanti, Signorini e De Candia) e le Ambasciatrici (Stela Stingaci e Valeria Biagiotti) a cena, durante la recente visita ufficiale a Roma.

In quella occasione, Galanti,  lanciò l’idea di creare un vino comune italo-moldavo. Inoltre, in quella occasione, aveva espressamente invitato alla “serata di gala” italiana in Moldova il Capo di Stato Igor Dodon, il quale aveva promesso la sua partecipazione all’evento tenuto al Radisson Blu di Chisinau. Così è stato.  Il menu è stato preparato da un famoso chef Italiano, Giuseppe Rainone, che ha vinto premi all’Expo di Milano con la “porchetta”.

Share.

About Author

Leave A Reply