martedì, giugno 19

DEGUSTAZIONE DI VINI TRA AFFARI E SOLIDARIETÀ CON LA CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN CANADA

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il caporedattore Vittorio Giordano  de “Il cittadino canadese”, settimanale edito a Montreal scrive nel nuovo numero:

“Una serata-degustazione per mettere in vetrina le specialità enogastronomiche ‘Made in Italy’ in un’atmosfera conviviale e ‘business oriented’: è quella andata in scena il 26 settembre presso il Centro delle Scienze di Montréal, nel cuore del vecchio porto di Montréal. Oltre 300 esponenti della comunità imprenditoriale hanno potuto tessere legami e avviare partnership grazie alla 4ª edizione di un evento organizzato dalla Camera di Commercio italiana in Canada, in collaborazione con la Società degli Alcolici del Quebec (SAQ)”.

L’Italia, ricordiamolo, è il Paese europeo con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine controllata e a indicazione geografica riconosciuti dall’UE: 294 prodotti DOP, IGP,STG e 523 vini DOCG, DOC e IGT.  “Una bellissima occasione – ha detto la direttrice generale, Danielle Virroneper far conoscere alla Business Community del Québec un centinaio di vini abbinati a diverse specialità gastronomiche. Vini di importazione privata e altri già disponibili sugli scaffali della SAQ”. Vini rari e biologici, con punte di eccellenza come il celebre Masseto della Tenuta Dell’Ornellaia.  “Quest’anno – ha proseguito la Virrone – abbiamo scelto il Centro delle Scienze perché vogliamo far conoscere ai nostri soci e partners (in tutto 5.000) i posti più belli della città. Una parte dei profitti – ha poi concluso – sarà devoluta alla Fondazione dell’Ospedale Santa Cabrini per finanziare il nuovo Centro di depistaggio del cancro al seno”.

Presente anche il Console Generale d’Italia a Montréal, Marco Riccardo Rusconi:

“È un evento più che mai opportuno – ha detto – vista la recente entrata in vigore del Ceta: gli ultimi studi in Italia rilevano che l’accordo di libero scambio tra Canada e Europa gioverà molto all’export agroalimentare italiano, perché agevola le piccole aziende con l’eliminazione dei dazi, allarga le quote di formaggio e riconosce 41 prodotti di indicazione geografica protetta, quelli che hanno più mercato in Canada. Stiamo parlando di un Paese avanzato, che ha una spiccata sensibilità sull’ambiente, sulla salute degli animali e sulla tracciabilità dei cibi, con il Québec che ha una legislazione molto simile a quella europea”.

La serata-degustazione si è conclusa con il sorteggio di prestigiosi premi, tra cui una bottiglia di vino siciliano Donnafugata e due biglietti AirCanada per l’Italia.

The Italian Chamber of Commerce of Canada (ICCC) is an international business association fostering Canada-Italy business exchanges and providing business-consulting services to companies looking to expand internationally. It is the hub for businesses and professionals interested in increased collaboration between Canada and Italy.

Share.

About Author

Leave A Reply