venerdì, maggio 25

CGUE: validità dell’accordo di cooperazione sulla pesca tra UE e Marocco e la questione del Sahara Occidentale

Google+ Whatsapp Pinterest LinkedIn Tumblr +

La CGUE, con sentenza del 27 febbraio 2018, si pronuncia sulla validità del cd. accordo di partenariato, con ogni suo atto presupposto e derivato, vigente nel settore della pesca tra la UE e il Regno del Marocco e sulla inapplicabilità dello stesso al Sahara occidentale. Con il suddetto accordo di partenariato le parti, l’UE e il Regno del Marocco, hanno inteso rafforzare le relazioni di cooperazione nel settore della pesca, stabilendo, in particolare, norme relative alla cooperazione economica, finanziaria, tecnica e scientifica, le condizioni per l’accesso dei pescherecci battenti bandiera degli Stati membri alle zone di pesca marocchina, nonché le modalità di controllo delle attività di pesca in tali zone.

In particolare, innanzi alla tesi secondo cui l’applicabilità del su richiamato accordo di partenariato al Sahara Occidentale nonché alle acque adiacenti a tale territorio comporterebbe una violazione del suddetto Art.3, paragrafo 5, TUE, con la conseguente invalidità di tali accordi internazionali, la stessa si è pronunciata a favore della validità dell’accordo di partenariato e l’esclusione del territorio del Sahara occidentale dall’ambito di applicazione dell’accordo.

Per leggere l’intera breve nota alla sentenza della CGUE del 27 febbraio 2018 dell’Avvocato Margherita Cattolico, Segretario dell’IREPI (Istituto di Ricerca di Economia e Politica Internazionale), pubblicato per la Rubrica “Diritto 24” del quotidiano “Il sole 24Ore“, cliccare link successivo: “CGUE: validità dell’accordo di cooperazione sulla pesca tra UE e Marocco e la questione del Sahara Occidentale“.

Share.

About Author

Leave A Reply