mercoledì, ottobre 17

Autotrasporti

Le priorità dell’autotrasporto restano le tematiche legate ad una capillare presenza sul territorio, un’eccellenza dei servizi, una presenza costante presso le istituzioni e ovunque si possano presentare le  istanze dei protagonisti del settore. Orari di lavoro massacranti, le tempistiche esasperanti legate al carico e scarico delle merci, i prezzi dei servizi al di sotto della soglia di sopravvivenza, la necessità di avere dei costi di riferimento in linea con i paesi UE, il ripristino dei costi minimi per la sicurezza, l’importanza dei tempi di pagamento (non è concepibile che a fronte di un prezzo irrisorio, l’autotrasportatore funga da banca e deposito per le committenze), il potenziamento tecnico delle Motorizzazioni, maggiori controlli sulle strade e presso le aziende non regolari, l’abbassamento delle imposte per l’approvvigionamento del gasolio “professionale”, infrastrutturale stradali, aree di sosta e servizi per chi viaggia su strada e armonizzare i costi per gli autisti al fine di evitare lo sfruttamento lavorativo.

Per ulteriori approfondimenti: